Come iscriversi e come funziona Coinbase per acquistare criptovalute (con SCONTO)

Coinbase è uno degli exchange più famosi del web, è vero le fees non sono delle più basse, ma si può associare una carta di credito e fare acquisti istantanei.

Cosa è Coinbase e come funziona

Tutti ormai conoscono il bitcoin, la criptovaluta più famosa del mondo, tanto che ormai non è neanche l’unica: tra litecoin, ether, monero e dash ormai gli investitori hanno l’imbarazzo della scelta. Ovviamente è negli Stati Uniti che il mercato delle criptovalute è molto attivo e proprio qui gli investitori hanno investito dollari su dollari per le piattaforme dedicate alle transazioni di bitcoin.

La più nota tra queste è appunto Coinbase, piattaforma in valuta digitale e un portafoglio virtuale, fondata nel 2012 con sede a San Francisco. Usando Coinbase si possono fare transazioni di valute digitali come bitcoin, litecoin e ethereum. Attualmente Coinbase è la piattaforma di exchange di cripto valute più usata del mondo e il portafoglio virtuale per monete digitali più usato da chi effettua transizioni di bitcoin, ether e litecoin on line.

Come iscriversi su Coinbase e acquistare criptovalute (con SCONTO)

Ma andiamo a vedere in pratica come iscriversi al sito:

Prima di tutto visitate il sito tramite questo link (tramite questo al primo deposito di 100$ avrete 10$ in regalo).
Basta inserire poi i dati anagrafici la mail ed una password sicura per avere accesso al servizio.


Come per tutti gli exchange che permettono di acquistare criptovalute con monete FIAT, bisogna ora verificare il proprio account inserendo un documento. Nel caso di coinbase la cosa è molto semplice, basta fare una foto alla carta di identità o patente e caricarla sul sito.
Nel mio caso ho utilizzato la patente.

Il metodo più semplice e veloce per acquistare è quello di associare una carta di credito/ debito/ prepagata ,  andiamo quindi nella sezione “metodi di pagamento” e facciamo aggiungi carta di credito/debito, la cosa importante è che la carta da associare abbia il sistema di sicurezza 3D sicure, verificate sul sito della vostra banca se avete l’opzione. Attenzione a questo punto dovremmo attendere che coinbase verifichi la nostra carta facendo una micro transazione a nostro favore, quindi non allarmatevi se non funziona l’acquisto, per alcuni si dovrà attendere fino a qualche giorno.

Una volta che la nostra carta è stata accettata possiamo tranquillamente acquistare le nostre amate criptovalute, l’unica cosa negativa nell’usare la carta è il limite di acquisto giornaliero a 500€.

Se volete investire di più arrivando fino al limite di 9000€ giornalieri dovremmo utilizzare i bonifici SEPA, che non saranno istantanei ma avranno bisogno di 2-3 giorni.
Anche in questo caso possiamo andare su “”metodi di pagamento-aggiungi metodo di pagamento” e selezioniamo bonifico SEPA, a questo punto inseriamo le informazioni della nostra banca ed il gioco è fatto.

Ma passiamo alla parte pratica dell’acquisto vero e proprio:
Su questo exchange sono disponibili BTC(bitcoin), ETH(ethereum), LTC(litecoin).
Per acquistare andiamo nella sezione buy/sell, selezioniamo la moneta che intendiamo acquistare, il metodo di pagamento, inseriamo la quantità di euro che vogliamo impiegare per l’acquisto, clicchiamo buy ed avremo istantaneamente le nostre criptomonete sul wallet di coinbase.
La stessa cosa ovviamente vale per la funzione sell.

Altra funzione utile è il poter farsi inviare criptomonete da qualcuno direttamente sul wallet di coinbase, per fare ciò andiamo sulla sezione account, clicchiamo su “receive” a fianco alla moneta che vogliamo ricevere

dopo aver cliccato “receive” ci si aprirà una finestra dove dovremmo cliccare “show adress”, a questo punto avremmo davanti il QRcode associato al nostro indirizzo o l’indiirzzo stesso, che potrete consegnare alla persona che dovrà farvi il versamento

Coinbase è sicuro e quanti lo utilizzano? Storia e informazioni utili prima di utilizzare Coinbase

Brian Armstrong e Fred Ehrsam sono i fondatori di Coinbase e sin dal lancio della piattaforma, avvenuto nel 2012, ha ricevuto investimenti di svariati milioni di dollari da parte di società come Union Square Ventures e Rabbit Capital. Nel 2014 Coinbase contava già milioni di utenti, tanto da poter acquisire Kippt, un’azienda di web bookmarking, e potendo usufruire del blockchain Block. Durante lo stesso anno, per garantire l’archiviazione senza rischi del bitcoin, rese disponibile la cassaforte digitale.

Il 2014 è l’anno in cui Coinbase si mise in partnership con Expedia, Overstock, Deli, Time Inc e Dish Netword per poter accettare i pagamenti effettuati tramite bitcoin, e la capacità di eseguire transazioni con la nota criptovaluta con società come Stripe, Braintree e Paypal, note per essere società che lavorano con denaro tradizionale.

Nel 2015 furono molte banche ed istituzioni finanziarie tradizionali ad investire su Coinbase: per ringraziare i trader di professione la piattaforma lanciò Coinbase Exchange, un exchange Bitcoin.

In Canada Coinbase potè iniziare a garantire i suoi sevizi nel 2015, ma già un anno dopo, nel 2016, Richtopia lo inserì classifica delle 100 organizzazioni Blockchain più influenti, al secondo posto.

Sempre nel 2016 Coinbase cambiò il suo nome in Coinbase Exchange, non basandosi più sul bitcoin per il Global Digital Asset Exchange, bensì sull’Ether, token di Ethereum. I clienti poterono così usufruire anche di questa seconda criptovaluta.

Il dipartimento dei Servizi Finanziari di New York ha dato a Coinbase la BitLicense nel 2017, così da permettere alla piattaforma di dedicarsi al business in valuta virtuale e la negoziazione di Ethereum e Litcoin nella città di New York.

I vantaggi di coinbase per l’acquisto di cripto monete

Il sistema d’uso semplice con cui è stata progettata, rendono Coinbase l’Exchange online più usato al mondo.
Oltre alla semplicità, la piattaforma dedicata allo scambio di criptovalute risulta altamente sicura: la richiesta dei documenti assicura il rispetto delle normative da parte dell’impresa. Gli utenti che usano Coinbase sono più di 11.5 milioni.

I vantaggi sono talmente tanti che è stato deciso di trasformare Coinbase in app: il portafoglio di bitcoin online è disponibile per smartphone Android, iOS e tablet. Un investimento di serie D effettuato nel corso del 2017 e diretto da Institutional Venture Partner, viene considerato il più grande investimento nel settore del blockchain, per quanto riguarda le startup.

Il 2017 a quanto pare è stato un anno più che positivo per Coinbase: le transazioni che ha facilitato sono quintuplicate rispetto a quelle del 2016 ed i suoi iscritti sembrano aumentati di 4 volte, sempre rispetto all’anno precedente.

Parte del denaro degli investimenti dell’Exchange sarà destinato alla risoluzione di alcuni problemi riscontrati dagli utenti nell’uso del software, come quelli avuti con i server o con le attese di tempi troppo lunghi.
Ma anche l’assistenza clienti dovrebbe venire rinforzata.

Quanto si investe e quanto si può guadagnare con Coinbase

Il valore totale degli investimenti ricevuti dalla start up Coinbase ammonta a 217 milioni di dollari.
Certo, non tutto quello che luccica è oro. Le commissioni imposte da Coinbase sono davvero alte, ed esistendo piattaforme dedicate alla stessa funzione che offrono commissioni più economiche.

Usando Coinbase, non si possono acquistare bitcoin tramite denaro tradizionale, neanche usando i portafogli PayPal o Skrill. Funzionando grazie ad un sistema crittografico, è importante non perdere la chiave.
Un tribunale federale ha voluto indagare su alcuni utenti clienti di Coinbase sospettati di evadere il fisco ed ha costretto Coinbase a consegnare le informazioni dei clienti sospettati all’Agenzia delle entrate.

La sentenza del giudice ha così imposto all’Exchange di fornire i dati d’ientificazione di tutti quei clienti che nel loro portafoglio virtuale contassero almeno 20 mila dollari in Bitcoin dal 2013 al 2015, a quanto pare l’1% dei clienti.
Secondo il fondatore di Coinbase, Brian Armstrong, Coinbase sarebbe entrata quest’anno nella terza fase del suo sviluppo, in base al piano di fondazione dell’Exchange, che prevede in totale 4 fasi. L’ultima fase sarà raggiunta con l’ammontare di almeno un miliardo di utenti e lo stravolgimento del sistema finanziario attuale, ripesando il sistema dei prestiti, degli investimenti, il capitale di ventura, l’identità, il trasferimento di denaro e le transazioni in modo che sia più accessibile e senza limiti globali. Questa fase prevede un rapporto stretto tra Coinbase, governi ed istituzioni, in modo da regolarizzare questo neo sistema finanziario, oggi agli albori del suo sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *